Poste Italiane assumerà 10.000 figure in Italia entro 2022: prime assunzioni ad Aprile

La notizia è stata recentemente pubblicata sul sito di Poste Italiane in cui si comunica che verranno assunti più nuovi 10.000 dipendenti per il quinquennio 2018- 2022. Le assunzioni saranno destinate a lavoratori in ambito finanziario e assicurativo oppure postini, addetti allo smistamento e vari opportunità per i giovani.

LEGGI ANCHE: Si cercano 20 autisti per raccolta differenziata di Roma, anche con licenza media

LA NOTIZIA

Milano 27 febbraio 2018: Il Consiglio di Amministrazione di Poste Italiane S.p.A. (o “il Gruppo”), nella tarda serata del 26 febbraio 2018, ha approvato Deliver 2022, il piano strategico quinquennale che ha l’obiettivo di massimizzare il valore della rete di distribuzione di Poste Italiane, già riconosciuta come la più efficiente e sicura del Paese.

La straordinaria rete di distribuzione di corrispondenza e pacchi di Poste Italiane copre il 100 per cento del territorio italiano, con oltre 2.000 centri di distribuzione, smistando oltre 3 miliardi di pezzi di corrispondenza e più di 100 milioni di pacchi ogni anno. 34 milioni di clienti  e 12.800 uffici postali sono strategici per garantire la leadership di Poste Italiane nella distribuzione dei prodotti finanziari e assicurativi. Il Gruppo è anche il più grande operatore in Italia nel settore dei pagamenti e del digitale, capace di rispondere ai nuovi bisogni della propria clientela, grazie ad un approccio integrato dei canali di distribuzione fisici e digitali in grado di assicurare la gestione di pagamenti con carta per oltre 100 miliardi di euro all’anno (2017). Poste Italiane ha emesso 25 milioni di carte di pagamento e le sue app sono state scaricate più di 15 milioni di volte.

LEGGI ANCHE:  Piazza Italia assume commessi, magazzinieri ed altre figure da Nord a Sud Italia

Deliver 2022 è costruito su fondamentali economici molto solidi e su una profonda conoscenza dell’evoluzione dei bisogni dei consumatori italiani nelle quattro principali aree di attività di Poste Italiane:

  • Corrispondenza, Pacchi e Distribuzione
  • Pagamenti, Mobile e Digitale
  • Servizi Finanziari
  • Servizi Assicurativi

Matteo Del Fante, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Poste Italiane, ha così commentato:

“Deliver 2022 ci consentirà di valorizzare appieno le caratteristiche uniche della nostra rete, e di confermare la nostra posizione di società di distribuzione più sicura ed affidabile d’Italia. Ci stiamo trasformando per rispondere al meglio ai bisogni e ai comportamenti sempre nuovi dei nostri 34 milioni di clienti. Il segmento Corrispondenza e Pacchi è il fulcro della nostra attività, e a questo proposito stiamo già vedendo i risultati positivi delle azioni intraprese, in particolare dell’introduzione di un modello operativo di recapito innovativo, il Joint Delivery Model, concordato di recente con i sindacati.  Inoltre, siamo leader in Italia per le piattaforme digitali dei servizi finanziari ed assicurativi, che sono una fonte di ulteriori opportunità di marketing e di potenziamento dei ricavi. I nostri dipendenti sono la chiave del nostro successo  e siamo orgogliosi di essere il principale datore di lavoro in Italia.  
Nel corso del periodo di esecuzione del piano Deliver 2022 assumeremo circa 10.000 professionisti qualificati e formeremo il personale in servizio per dotarlo delle competenze, degli strumenti e degli incentivi necessari per completare il nostro processo di trasformazione”.

COME FARSI ASSUMERE DA POSTE ITALIANE

LEGGI ANCHE: Trenitalia assume Capitreno, Macchinisti, Tecnici e Addetti al magazzino: contratti a tempo indeterminato

Il piano assunzionale proposto verrà messo in atto iniziando dall’aprile del 2018, perciò aspettiamo tantissime nuove assunzioni per quel periodo.
Ogni volta che Poste Italiane pubblica nuove assunzioni il nostro blog pubblica un articolo dedicato in cui si spiegano tutti i dettagli e anche come poter inviare la propria candidatura. Perciò continuate a seguire il nostro blog e la nostra pagina facebook per ulteriori aggiornamenti.

Devi essere connesso per inviare un commento.
Menu